+39 049 9002695 | +39 049 9002695
  • Home
  • news
  • OBIETTIVO MANCATO: SIAMO FUORI DAL TROFEO VENETO

OBIETTIVO MANCATO: SIAMO FUORI DAL TROFEO VENETO

  • Di MestrinoRubano
  • Lunedi 2 alle 15:18

LONGARE - MESTRINORUBANO 2-1
Il Longare a Montegalda vince il confronto con il MestrinoRubano e passa al prossimo turno con 6 punti avendo già vinto gli scontri diretti. E’ stata una partita in salita per i nostri ragazzi che non riescono a fare un regalo di compleanno a Mister Ottolitri (auguri Marco). La differenza tecnica tra le due squadre è evidente ma il campo ha dato la vittoria ai vicentini di Camparmò che difendevano arroccati nella propria area e con le ripartenze ci hanno colpito. Non sarà stata giornata, qualche giocatore è ancora fuori forma ma perdere questo incontro e uscire dal Trofeo brucia alla Società che si aspetta ben altre prestazioni e risultati!
Cronaca: Longare nella propria area e MR che aggredisce subito, dopo un minuto la palla arriva a Brotto, dopo uno scambio Romio, De Pieri, ma il tiro diretto in porta è debole e facile preda per Boaretto. Brotto è in giornata e con numeri di alta scuola si esalta, ci prova su lancio millimetrico di Tessari ma trova l’esterno della porta; al 32’ arriva il primo attacco del Longare, Baggio mette giù palla in area, Gomiero gli porta via palla, per il direttore di gara è incredibilmente rigore. Dal dischetto lo stesso Baggio batte imparabile, 1-0. Una doccia fredda nel caldo infernale sul sintetico di Montegalda ma Brotto, al 35’, su punizione, ci prova subito, ma la sfera potente coglie il palo pieno! Al 39’ altro capovolgimento di fronte, l'ottimo Andreasi prova a fermare Paolo Camparmò che infila Pranovi in uscita, 2-0! Nel finale di tempo, altra punizione di Brotto che sfiora il palo sinistro di Boaretto.
Secondo tempo, Mister Ottolitri mette la trazione anteriore con il 4-2-4 inserendo Rampazzo al posto di Fantin e al 18’ dopo una serie di colpi di testa di De Pieri e di Spessato, Rampazzo si invola con la palla al piede e si ritrova davanti all’estremo difensore ma svirgola il tiro! I calci d’angolo si susseguono forse ne abbiamo battuti più di venti, vari parapiglia in area ma niente da fare la palla non entra, la porta sembra stregata anche quando De Pieri indirizza un bolide in porta ma la deviazione di una gamba manda la palla fuori di poco. E’ il 31’ quando Gomiero si lancia sugli spazi scavalcando tre avversari e innesca Rampazzo sulla sinistra che arriva in area e mette in mezzo la palla che Brotto, di prima, manda alle spalle di Boaretto. 2-1. Partita riaperta, ancora calci d’angolo, punizioni di Brotto, triplice fischio, il trofeo è andato, l’incontro con la Villafranchese è superfluo.