+39 049 9002695 | +39 049 9002695
  • Home
  • news
  • Esordienti 2006 AMR - Buona partita contro un forte Padova

Esordienti 2006 AMR - Buona partita contro un forte Padova

  • Di Admin
  • Lunedi 29 Ottobre 2018 09:29

AMR – Calcio Padova Spa: 1-2
[1° t. 0-1; 2° t 1-4; 3° t 1-0]
Prosegue la strana serie dell’AMR Esordienti 2006, che li vede sempre vittoriosi in trasferta e sempre sconfitti in casa nelle gare di campionato.
Ad avere la meglio sui nostri ragazzi, stavolta è stato, e con pieno merito, il Calcio Padova, che ha imposto una netta supremazia e ha fatto valere una organizzazione, una capacità di fraseggio ed una attitudine a “giocare la palla” chiaramente superiori a quella della nostra squadra.

La gara: nel primo tempo, i primi cinque minuti vedono i nostri ragazzi piuttosto “assenti” ed il Padova ne approfitta per segnare al primo affondo; nel prosieguo, l’AMR cerca (a fatica) di interrompere le trame degli avversari e, preso un po’ di coraggio, riesce anche a creare due nitide occasioni, che però non vanno a buon fine. Nel secondo tempo, il Padova continua ad attaccare e l’AMR va in evidente difficoltà: le reti, per gli ospiti, fioccano. Soltanto verso la fine del tempo i nostri ragazzi – che, va detto, hanno il merito di non mollare mai - rimettono fuori la testa dalla loro metà campo e creano qualche occasione, in una delle quali riescono a trovare il goal che premia il loro impegno. Nel terzo tempo, la gara è più equilibrata e il Padova si trova imbrigliato tra le maglie dei nostri ragazzi: l’AMR, dal canto suo, cerca con maggiore convinzione di proporsi in avanti e trova, su calcio di rigore, il goal che assegna alla nostra squadra la vittoria nel tempo e che rende meno pesante il passivo finale.

Alla fine, comunque, applausi per tutti: onore al merito agli avversari (che, va detto, potendo contare su una rosa molto più ampia, si sono anche spesso trovati in superiorità numerica, per la maggiore freschezza dei loro giocatori), ma anche ai nostri, che fino alla fine ce l’hanno messa tutta, anche quando il punteggio li condannava.
….E buon lavoro a Mister Bruno!